Marco Menghini - Blog di Copywriting e Web DesignBlog Scrivere per il Web. Ecco alcuni utili consigli!

Scrivere per il Web. Ecco alcuni utili consigli!

“That’s all we have, finally, the words, and they had better be the right ones.” [cit. Raymond Carver]

Ormai si sa, il web è pieno zeppo di siti che parlano dei più svariati argomenti. Ma è anche vero che solo una piccola percentuale di questi si presenta in maniera corretta. E non sto parlando solo del lato estetico. Sto parlando anche di usabilità e di contenuti qualitativamente efficaci. Non mi stancherò mai di dire che i visitatori sono più attratti da contenuti chiari e semplici, piuttosto che confusionari e complicati. Sembra un concetto banale, ma ti assicuro che non lo è affatto.

blog

Da dove si inizia?

Prima di tutto devi aver presente fin da subito cosa e come vuoi comunicare. Dato che i contenuti devono essere plasmati sul comportamento degli utenti, allora devi progettarli affinché diano il massimo in modo comprensibile. In che modo?

Individua il target a cui ti rivolgi.

Professionisti? Adolescenti? Studenti? Genitori? Se conosci il tuo pubblico, allora potrai comunicare in modo estremamente efficace. E in questo modo non perderai mai di vista il tono e il soggetto corretti. Ricorda che i tuoi utenti cercano contenuti che affrontino i loro problemi parlandogli al loro livello, con un linguaggio in cui si possano riconoscere.

Utilizza titoli ed intestazioni corti.

Penso sia palese che il titolo non debba essere troppo lungo, altrimenti perderebbe completamente la sua efficacia. Secondo uno studio, il titolo non dovrebbe superare i 60 caratteri. Ma questa non è l’unica cosa che devi tenere presente. Non trovi odiosi quei titoli “pomposi” o “furbetti” che in realtà non rivelano nulla? Ecco. Allora cerca di creare titoli sempre significativi per il contenuto. Ovvero che contengano le parole chiave corrette e che descrivano effettivamente quello che dirai successivamente.

Inoltre, ricorda che per aumentare la leggibilità e l’efficacia, i titoli principali vanno giustificati a sinistra e devono essere scritti con un carattere più grande rispetto al testo, mentre i sottotitoli devono avere un carattere intermedio tra titolo principale e corpo del testo. Se vuoi puoi seguire alcuni accorgimenti indicati nel post precedente.

Enuncia nelle prime due righe il concetto principale della pagina.

Esatto, hai capito bene. Comunica immediatamente quello che vuoi dire. Partire dalla conclusione, elencando successivamente i fatti che la sostengono, aiuterà a rendere il tuo contenuto più comprensibile. Si tratta del concetto di “piramide invertita” tipico del giornalismo. Lascia a chi legge la possibilità di inoltrarsi nei dettagli, dandogli, però, immediatamente l’essenza del discorso.

Se non sveli rapidamente ciò che hai in serbo, allora i tuoi visitatori si stuferanno, e te lo faranno capire abbandonando inesorabilmente la tua pagina.

Crea paragrafi brevi.

Questo è un consiglio che tutti dovremmo seguire. Se scrivi in modo semplice e conciso, dimostrerai che hai rispetto del tempo altrui. Diciamo che ogni paragrafo dovrebbe contenere una frase e un concetto portanti.

Inoltre, ti sconsiglio di realizzare pagine eccessivamente appesantite di informazioni. Prova a distribuire i contenuti su più livelli, utilizzando collegamenti ipertestuali. Questo soddisferà le esigenze dei lettori occasionali, quanto di quelli più incalliti, senza, però, compromettere la qualità dei contenuti.

Scrivi in modo semplice.

La maggior parte delle persone preferisce un tono da conversazione a uno formale. E’ sicuramente più diretto e personale. Quindi, innanzitutto cerca di evitare il gergo tecnico e gli acronimi, se non strettamente necessari. Devi considerare un concetto molto importante: secondo un recente sondaggio, il 30% delle persone che utilizzano internet si considerano scarsamente letterate.

Quindi, se stai scrivendo per un pubblico generico, consiglio di realizzare testi che possano essere capiti da persone di qualsiasi estrazione culturale, soprattutto in quelle pagine che sono di alta esposizione. La sfida di oggi è proprio quella di riuscire a spiegare un concetto complesso ad un bambino. Se ci riesci, allora ne uscirai vincente.

Alcune considerazioni finali.

Ora dovresti avere più o meno chiaro come realizzare i tuoi contenuti in maniera efficace. Oltre a tutto quello già detto, ti elenco di seguito alcuni consigli che è sempre opportuno seguire:

  • evita la verbosità e la pomposità;
  • evidenzia in grassetto le parole chiave nel testo;
  • utilizza liste puntate e numerate dove è necessario (senza abusarne).

Infine, quando parli di te stesso, evita l’autocelebrazione. Non devi venderti a tutti i costi. Questo risulterebbe troppo interessato e gli utenti di oggi sono molto più svegli di quanto si pensi. Certo, un po’ di autopromozione è comunque giustificata quando presenti dei risultati di particolare valore.

Ricorda che la credibilità si costruisce lavorando sodo e guadagnandosela, dimostrando di saper dare qualità.

Lo dico sempre ma… Content is King!

Keep in touch!

No Comments

Leave a reply