Marco Menghini - Blog di Copywriting e Web DesignMarketing Cos’è l’Inbound Marketing? Un nuovo modo per attrarre clienti!

Cos’è l’Inbound Marketing? Un nuovo modo per attrarre clienti!

“Give them quality. That’s the best kind of advertising.” [cit. Milton Hershey]

Innanzitutto, la domanda da porsi è “perché Inbound Marketing”?

Prima di capire perché l’Inbound Marketing sta trasformando il modo di fare business nel mondo, proviamo a pensare per un momento al marketing tradizionale. Nel marketing tradizionale, le aziende si concentrano a trovare clienti. Generalmente, questo tipo di tecnica “irrompe” nella vita del consumatore. Si può spaziare dalla “cold-call” (telefonata a freddo non richiesta), ai volantini messi nella cassetta della posta, agli spot TV, fino alle email “spam”. Fortunatamente, la tecnologia  sta rendendo queste vecchie tecniche meno efficaci e decisamente molto dispendiose in termini economici. Gli utenti oggi sono in grado di identificare il nome/numero del chiamante, le piattaforme video-on-demand rendono gli spot TV inefficaci, e i sempre più intelligenti filtri mail bloccano gli invii massivi di messaggi pubblicitari. Ovviamente, è sempre possibile inviare un messaggio tramite uno di questi vecchi mezzi, ma costa molto di più rispetto al passato. Diciamo che il marketing tradizionale è “irrompente” e “azienda-centrico“. Conviene solo a chi fa marketing, perché si può “sbattere” il messaggio in faccia alla gente quando si vuole, anche se il potenziale cliente non l’ha mai richiesto. Non è proprio una grande esperienza per l’utente. Ecco che l’Inbound Marketing capovolge totalmente questo modo di pensare.

inbound-Marketing-metodologia

Allora, cos’è l’Inbound Marketing?

L’Inbound Marketing è un cambiamento fondamentale nel modo di fare business. Invece di quel vecchio, irrompente messaggio pubblicitario su cui i venditori avevano il pieno controllo, l’Inbound Marketing dona il potere al potenziale cliente! Ad esempio, invece di una serie di spot televisivi che interrompono e distraggono le persone dal loro show preferito, si andrà a creare un video che il cliente vuole vedere. Invece di far stampare migliaia di volantini pubblicitari, si andrà a creare un blog con articoli interessanti che il potenziale cliente vuole leggere. E ancora, basta con le telefonate a freddo, andando a creare contenuti utili che spingano il cliente a contattare l’azienda per avere maggiori informazioni.

L’Inbound Marketing è focalizzato sul “farsi scoprire” dai propri potenziali clienti. È una tipologia di marketing che gira attorno al cliente. Non preferisti anche tu un’azienda focalizzata sui tuoi bisogni, anziché sui suoi? Probabilmente, ti sarai accorto che qualcuna delle tue marche preferite sta già attuando in modo pratico l’Inbound Marketing. Magari è proprio quell’articolo di un blog che hai letto la settimana scorsa, che ti mostrava come risolvere un determinato problema, proprio in cima ai risultati di ricerca su Google. Con l’Inbound Marketing si entra in dialogo con il cliente. Far parte di una conversazione significa condividere contenuti rilevanti con il target di riferimento. Si tratta di fare del marketing che la gente ama. D’altronde, oggi i consumatori hanno il potere totale sugli acquisti. Pensa a come hai fatto un acquisto recentemente. Hai chiamato il venditore, chiedendo di comprare? O forse hai fatto una ricerca online per guardare le recensioni sul prodotto o informarti meglio su tutte le sue specifiche? Propendo per la seconda ipotesi.

E come si fa l’Inbound Marketing?

Prima di tutto è necessario capirne la metodologia. La stessa si divide in quattro fasi che serviranno a costruire la strategia di Inbound Marketing e tutto il relativo processo di vendita. Le fasi sono le seguenti:

  • Attrazione
  • Conversione
  • Chiusura
  • Fidelizzazione

Partendo dall’inizio, devi prima di tutto attrarre degli “sconosciuti” nel tuo sito web, trasformandoli in visitatori. Per fare questo puoi usare un blog, oppure puoi ottimizzare a livello SEO il tuo sito web, o magari puoi sfruttare i tuoi social media. Ovviamente non finisce qui. Una volta che hai attratto nuovi visitatori, il passo successivo è quello di convertirli in “lead” (utente qualificato come potenziale consumatore del tuo prodotto/servizio), raccogliendo qualche informazione in più su di loro. Devi riuscire almeno ad avere il loro indirizzo email. Per fare in modo che l’utente ti lasci delle informazioni così preziose,  ovviamente devi offrire qualcosa in cambio. Potrebbe essere un ebook gratuito, oppure un white paper, o comunque un qualche tipo di documento che può realmente interessare al tuo potenziale compratore. Puoi convertire il visitatore in lead utilizzando componenti del sito web, come call-to-action o landing page. Proseguendo nella metodologia di Inbound Marketing, è necessario trasformare i lead in clienti effettivi. Nella fase di chiusura, strumenti come email e CRM possono essere usati per vendere il tuo prodotto/servizio ai giusti lead nel momento giusto. L’Inbound Marketing ha a che fare con il donare contenuti di spessore ai tuoi utenti, che siano visitatori, lead o clienti già esistenti. Solo perché qualcuno è già cliente non vuol dire che puoi dimenticarti di lui! Ecco perché le migliori aziende cercano di coinvolgere sempre i propri clienti, trasformandoli in testimonial felici del prodotto. Questo ha sicuramente a che vedere con la fidelizzazione.

E dopo cosa succede?

L’intera metodologia inizia nuovamente dall’inizio, dove i testimonial parlano al loro network, sostanzialmente degli sconosciuti, e realizzano un passaparola positivo sul tuo prodotto. In questa metodologia non hai mai visto scritta la parola “analisi”. Perché? Semplicemente perché l’analisi è parte di ogni singola cosa che fai all’interno della strategia di Inbound Marketing. Qualsiasi cosa tu faccia, ogni pezzo di contenuto che andrai a creare, ogni campagna che lancerai, dovrà essere analizzata. A dire il vero, quando fai strategia inbound, devi sapere esattamente quello che funziona, quello che non funziona, e come implementare nuove soluzioni che ottimizzino ogni tuoi sforzo al meglio. E ancora una volta, l’unico modo per fare questo è prenderti il tempo necessario all’analisi del tuo lavoro. Eh sì ragazzi, questo è il motivo per cui l’Inbound Marketing sta cambiando il modo di fare marketing e di vendere.

Prossimamente analizzerò in modo specifico tutte le fasi della strategia inbound!

Keep in touch!

No Comments

Leave a reply